La politica di coesione dell'UE 2014-2020.

Identity Formation promuove un incontro che intende guidare un processo di conoscenza e consapevolezza delle risorse e dei bisogni del territorio, tenendo conto della programmazione 2014-2020. 

La finalità è quella di costruire una comunità di cittadini coinvolti in pratiche di partecipazione consapevoli. Il cambiamento, lungo e faticoso, può iniziare, infatti, soltanto dalla creazione di gruppi informati e critici.

Il convegno è rivolto, oltre che alle aziende, ai giovani, in particolare, ai cosiddetti Neet (giovani, di età compresa tra i 15 e i 29 anni, non occupati e non in istruzione o formazione).

Ad aprire i lavori saranno Nicola Vertone, Presidente Unione Comuni Alto Bradano, ed il Sindaco di Acerenza, Fernando Scattone. Sono previsti gli interventi di Fulvio Obici, Responsabile dell’Informazione Comunicazione a livello di programma del Miur, che parlerà del PON FSE-FESR 2014-2020 Ricerca e Innovazione e della politica europea di coesione 2014-2020, e di Antonio Bernardo, referente dell’Autorità di Gestione POR FESR Basilicata 2014-2020. Il dirigente regionale approfondirà vari aspetti dei programmi operativi FESR. L’amministratore della società Metamanegement, il professor Luciano Consolati, si soffermerà invece sulla contrattazione aziendale di secondo livello e welfare aziendale.

Dopo un light lunch, i lavori proseguiranno nel pomeriggio. Parleranno Elisabetta Chieca, consulente di Identity Formation, e Maria Italia Insetti, responsabile selezione e gestazione idee Identity Formation. La prima illustrerà i servizi dell’Incubatore Culturale e Sociale, mentre Insetti presenterà le opportunità e le strategie di finanziamento per le Start Up.