Esperienze a confronto su immigrazione ed integrazione

"L’integrazione è possibile se agli stranieri sono aperte le porte del lavoro in condizioni dignitose e se gli stessi vengono resi partecipi della vita delle nostre comunità”. Con queste parole il sindaco di Palazzo San Gervasio (Pz), Michele Mastro, ha aperto il primo meeting di coordinamento del Progetto IN.TO.EU. ( INclusive TOwns in action for a shared EUropean strategy of inclusion), ospitato nel Comune bradanico. Il progetto, che vede Palazzo San Gervasio capofila, è stato presentato dalla società Identity Formation nell’ambito del programma Europe For Citizens.

Nella due giorni di approfondimenti tenutasi nella città lucana si sono alternati amministratori locali, cittadini e rappresentanti delle associazioni con l’obiettivo di confrontare esperienze, punti di vista e presentare proposte idonee a creare un modello che tenga conto delle problematiche connesse all’immigrazione e all’esigenza di realizzare l’integrazione dei cittadini extracomunitari che raggiungono l’Italia e l’Europa. Sono intervenuti anche i rappresentanti delle municipalità di Alcanadre (Spagna), Durazzo (Albania) e Olympia (Grecia), partner di Palazzo San Gervasio nel progetto IN.TO.EU.